×

Caterina Visco

Giornalista pubblicista e divulgatrice scientifica. Ha cominciato la sua carriera con Il Pensiero Scientifico Editore e si è fatta le ossa a Galileo Servizi Editoriali, tramite il quale ha collaborato con L'Espresso, Il Venerdì, Wired Italia, Il Sole 24 Ore, Le Scienze. Visiting Scholar and Researcher alla UC Berkeley School of Journalism e Graduate Fellow a CELSA - Université Paris-Sorbonne. Viaggia a cioccolata. Di Senti chi parla è anche Direttore Responsabile.

@vischella


Anoressia, bulimia, binge: l’altra epidemia

I disturbi del comportamento alimentare riguardano circa tre milioni di persone in Italia, soprattutto giovani. Sono patologie gravi ma che possono essere curate, soprattutto con l’aiuto di un’équipe medica multidisciplinare. Ne abbiamo parlato con Laura Dalla Ragione, pioniera in questo campo, e con diversi professionisti che si trovano ogni giorno ad affrontare questi disturbi.

Novità in arrivo su Senti chi parla: cambiare fa bene alla… Salute

A ottobre Senti Chi Parla cambia pelle, o meglio ne veste una che sente maggiormente propria: quella di un magazine online dedicato alla Salute. Una scelta che nasce da diverse riflessioni, in primo luogo quella che ci ha portato a realizzare come ogni aspetto della vita quotidiana sia permeato da eventi che riguardano la nostra salute, anche quelli che forse ne sembrano meno interessati.

Intelligenza artificiale e arte: una questione di partnership

Esistono oggi molte opere d’arte – siano brani musicali, quadri, sculture, installazioni – create con, grazie a e da macchine dotate di intelligenza artificiale (IA). Questo non vuol dire che gli artisti presto scompariranno, ma che ce ne saranno sempre più che adopereranno queste tecnologie. E sperimenteranno per noi nuove possibilità di collaborazione tra umani e macchine.

Quando i virus vengono sconfitti: l’Africa libera dalla polio selvaggia

Dopo una battaglia lunga 32 anni il continente Africano è libero dalla polio selvaggia, a quattro anni dall’ultimo caso registrato in Nigeria nel 2016. L’annuncio dell’Organizzazione mondiale della sanità.


Tra covid-19 e BLM negli States lo sport riparte, ma non per tutti

Lo sport – basket, baseball e via dicendo – riparte negli Usa. Tuttavia sono molti gli atleti che hanno deciso di rinunciare alla stagione 2020, chi per colpa della Covid-19 , come Elena Delle Donne, chi per impegnarsi nelle battaglie per i diritti civili.

Cambiare il nostro rapporto con la natura per prevenire nuove pandemie

Il rapporto sulla Covid-19 dell’Unep, il programma ambientale delle Nazioni Unite, si concentra sulle responsabilità umane nell’insorgenza e diffusione delle zoonosi. E promuove un approccio globale e multidisciplinare per prevenire future pandemie.

Pride 2020: virtuali ma non meno visibili e, soprattutto, per i diritti di tutti

Quest’anno non ci sono state le consuete parate, ma in uno straordinario evento streaming – il Global Pride 2020 – la voce della comunità LGBTQ+ si è unita a quella delle proteste del movimento Black Lives Matter per chiedere diritti e rispetto.

Una possibilità di cambiamento mai sperimentata prima

Secondo Angela Davis, protagonista dei movimenti per diritti civili della comunità di colore degli anni ‘60 e ‘70, le proteste di queste settimane per il momento Black Lives Matter rappresentano una possibilità, sebbene non una promessa, di cambiamento duraturo e globale.


Revenge Porn: il lato oscuro del lockdown

Nei mesi di lockdown in Europa e in molti altri Paesi del mondo si è osservata un’impennata di casi di revenge porn e di iscrizioni a chat in cui ci si scambiano queste immagini, si incita allo stupro virtuale di gruppo e a violenze digitali di ogni genere.

Black Lives Matter, oggi come nel 2014

Oggi come nell’autunno del 2014, Black Lives Matter, è lo slogan gridato da centinaia di migliaia di persone in strada in tantissime città degli States. Stavolta qualcosa cambierà?

Il mondo dello sport: affrontare la pandemia uniti e contro il razzismo

Dopo i numerosi gesti di razzismo nei confronti di persone di origine asiatica che si sono verificati sin dall’inizio della pandemia, molti atleti, dalla ginnasta Katelyn Ohashi al cestista Jeremy Lin, si sono mobilitati e hanno lanciato campagne non solo antirazziste ma che promuovono solidarietà e spirito di comunità.

In quarantena tra i ghiacci

I Territori del Nordovest sono una delle regioni più settentrionali del Canada, che si estende fino al Circolo Polare Artico. Eppure anche qui, in questo deserto di ghiaccio e neve, dove il freddo è il più profondo e duraturo, anche qui è arrivata la paura del Sars-Cov-2, la paura della Covid19. E la quarantena.