×

Politica


Libia tra guerra e crisi umanitaria. Cosa succede al di là del Mediterraneo

Sono passati ormai diversi giorni da quando il 4 aprile il generale Haftar ha annunciato la sua offensiva verso Tripoli e la situazione in Libia rischia di degenerare tanto da prefigurare una vera e propria crisi umanitaria.

Venezuela, Juan Guaidó dà il via all’Operazione libertà

Dopo essersi vista revocata l’immunità, lo scorso 6 aprile Juan Guaidó ha convocato una manifestazione massiva, che ha dato finalmente inizio alla Operazione Libertà per rovesciare il regime di Nicolas Maduro.

Isis, l’ultima battaglia non c’è ancora stata?

Malgrado gli annunci trionfalistici apparsi su quasi tutti i media occidentali dopo la caduta di Baghouz, ultima roccaforte dell’Isis in Siria, la guerra contro la potente organizzazione jihadista probabilmente non è ancora finita.


Revenge porn: siamo tutti potenziali vittime

Oggi si vota di nuovo per l’emendamento al ddl “Codice Rosso” che renderebbe il revenge porn un reato. Potenzialmente siamo tutti vittime di questo tipo di violenza online che spesso ha conseguenze devastanti e talvolta porta anche a togliersi la vita.

La via della seta di Xi Jinping divide Italia e Francia

Il tour diplomatico europeo di Xi Jinping e le conseguenti intese riguardanti la “nuova via della seta” hanno portato scompiglio in Europa, soprattutto a causa degli accordi individuali stipulati dall’Italia senza coordinarsi con gli altri paesi dell’Unione Europea.


Congresso delle famiglie: a Verona si incita all’odio. Ma c’è chi si ribella

Dal 29 al 31 Marzo a Verona si riunisce il Congresso mondiale delle Famiglie, un gruppo riconosciuto come hate group, che incita all’odio contro gli LGBT+, contro il femminismo, contro l’aborto e il divorzio, con il patrocinio del Ministero della famiglia e con molti politici italiani tra i partecipanti.

Sparatorie di massa e armi da fuoco, tre presidenti a confronto

Ad appena sei giorni dall’attentato di Christchurch la Nuova Zelanda ha vietato la vendita di un’ampia gamma di armi di tipo militare. Le parole della prima ministra Ardern fanno riflettere molto sulla reazione avuta in passato in occasioni simili dai suoi omologhi statunitnesi.

FridaysforFuture: la prima generazione a reagire, l’ultima a poter fare qualcosa

Da Sydney a Seoul, da New York a Città del capo, fino a Roma e Napoli: venerdì 15 marzo 2019 la battaglia per il clima di Greta Thunberg e del suo FridaysforFuture è diventata ufficialmente quella di tutti gli studenti del mondo.

La Brexit si gioca sul confine irlandese

Sono 499 i chilometri da fare per percorrere l’intero confine che divide l’Irlanda del nord, con capitale Belfast, e l’Irlanda del Sud con capitale Dublino. Proprio questo confine tra le due Irlande è uno dei nodi più importanti da sciogliere nella Brexit, per la quale questi sono giorni cruciali.


Slam das Minas, in Brasile le donne combattono con la poesia

Il fotografo senza frontiere Giorgio Palmera ci fa incontrare le poetesse dello Slam das Minas di Rio de Janeiro: movimento lgbt di donne per lo più di colore pronte a lottare contro le politiche di Bolsonaro con le parole e con i loro stessi corpi.

Corea del Nord, cosa è andato storto tra Kim e Trump?

Cosa è andato storto nell’incontro diplomatico tra il Presidente degli Stati Uniti e il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-Un ad Hanoi, in Vietnam, lo scorso 28 febbraio?

Perchè i nazionalismi pervadono l’Occidente, mentre lo stato nazionale collassa

Dalla Gran Bretagna, alla Spagna, alla Francia, all’Italia, fino alla stessa Germania: i rigurgiti nazionalisti pervadono l’Occidente. Ma ha ancora senso parlare di Stati nazionali? E cosa significa essere nazionalisti oggi? L’opinione di Rana Dasgupta, scrittore britannico di origini indiane al Festiva di Internazionale a Ferrara.

Con Greta Thunberg non per cambiare, ma per salvare il mondo

Venerdì 22 febbraio un migliaio di giovani si sono incontrati a Parigi, per una seconda giornata di mobilitazioni per il clima, tra loro anche la sedicenne svedese Greta Thunberg, fondatrice del movimento Fridays for future.


Haiti in rivolta contro il Presidente Moise

Sono quasi due settimane, esattamente dal 7 febbraio, che l’isola di Haiti è scossa da una forte ondata di violente proteste contro il Presidente Moise di cui si chiedono le dimissioni. Dopo giorni di silenzio Moise ha rilasciato il suo messaggio alla nazione.

Indipendentismo catalano: il processo è iniziato

Il processo giudiziario forse più importante della storia politica spagnola è iniziato il 12 Febbraio scorso, a Madrid. Gli accusati sono coloro che hanno avviato e partecipato attivamente al processo per l’indipendentismo catalano, tra cui Oriol Junqueras.

Il Venezuela diviso in due, parla Maduro

Criticato per aver dato voce a un dittatore, il giornalista spagnolo Jordi Évole ha incontrato il Presidente del Venezuela Nicolás Maduro, che dice: “Non sono disposto a mollare la morsa, neanche se ci dovesse essere una guerra civile”.

Stato dell’Unione: Trump parla, Abrams tuona

Stacey Abrams, che ha perso di pochissimi voti la corsa alla carica di governatrice della Georgia, ha pronunciato la consueta risposta al discorso sullo Stato dell’Unione, toccando molti di quelli che saranno i punti chiave della campagne presidenziali: immigrazione, lavoro, assistenza sanitaria, diritti delle donne, diritto al voto.