Elisa Tasca

Veneta, classe 1994. Ha conseguito la laurea in Scienze politiche all’Università di Padova dopo un anno di Erasmus a Madrid la sua città del cuore. Con uno stage in una radio locale e la partecipazione al progetto “Il voto sotto esame” in collaborazione con il Corriere del Veneto, ha capito che voleva fare della passione per il giornalismo il suo mestiere. Nel 2016 arriva a Torino per studiare Reporting alla Scuola Holden. Appassionata di politica spagnola, di viaggi e grande tifosa dei colchoneros, giura che prima o poi riuscirà a realizzare il suo sogno: girare il mondo con lo zaino in spalla.

@ElisaTasca


Indipendentismo catalano: il processo è iniziato

Il processo giudiziario forse più importante della storia politica spagnola è iniziato il 12 Febbraio scorso, a Madrid. Gli accusati sono coloro che hanno avviato e partecipato attivamente al processo per l’indipendentismo catalano, tra cui Oriol Junqueras.

Il Venezuela diviso in due, parla Maduro

Criticato per aver dato voce a un dittatore, il giornalista spagnolo Jordi Évole ha incontrato il Presidente del Venezuela Nicolás Maduro, che dice: “Non sono disposto a mollare la morsa, neanche se ci dovesse essere una guerra civile”.

Quei campi nascosti in Cina, dove muore l’identità Uigura

La popolazione uigura in Cina, un’etnia di religione islamica, è vittima da anni di continue violazioni dei diritti umani con pochi precedenti nella storia. Molti vengono arrestati e, senza aver subito alcun processo. vengono detenuti nei cosiddetti “campi di rieducazione”. Lì devono rinnegare l’Islam e abbracciare la dottrina comunista.

Sinistra. La crisi è globale

Il politologo sloveno Slavoj Žižek, intervistato dal giornalista del The Guardian Owen Jones, cerca di spiegare la crisi della sinistra statunitense, riflettendo in questo modo su un fenomeno che coinvolge anche l’Europa.


Con Vox l’estrema destra arriva anche in Spagna

Alle elezioni autonomiche in Andalusia dello scorso 2 dicembre, il partito nazionalista di estrema destra, anti-femminista, populista e anti-immigrazione Vox è entrato per la prima volta in parlamento con 12 seggi.

Gli abusi sessuali che scuotono la chiesa spagnola

Trentatrè condanne aperte a sacerdoti per abuso sessuale ai danni di 80 minori d’età. La risposta della chiesa è il silenzio e l’omertà. L’inchiesta di El País e le parole di una delle vittime, abusata per due anni.

I Verdi in Germania frenano sovranisti e populisti

In Germania i Verdi sembrano l’unico antidoto al sovranismo e al pupulismo. E allo stesso tempo mettono in crisi Große Koalition. Le parole di Markus Söder, presidente uscente della Baviera e membro della CSU.

La Leopolda dopo il 4 marzo

Europa, moniti al governo, un attacco fortissimo al presidente della Rai e sassolini dalle scarpe che scivolano via. Matteo Renzi ha chiuso con un discorso intenso la nona edizione della Leopolda. Quella del post 4 Marzo.


Storie di “resistenza” dal Mediterraneo

Al Festival delle Migrazioni di Torino, il Mediterraneo è stato protagonista con una nuova narrativa in cui la sponda sud non è solo un luogo di stragi, ma simbolo di resistenza: quella di chi resta e quella di chi decide di partire.

Solanas, l’aborto (un giorno) sarà legge in Argentina

Il discorso al Senato argentino del regista e politico Pino Solanas, in occasione del voto sulla legalizzazione dell’interruzione volontaria della gravidanza. La legge non è passata, ma la lotta non è conclusa.

Alexandria Ocasio-Cortez, il nuovo volto della sinistra americana

Se dovesse vincere le elezionidi metà mandato, il prossimo 6 novembre, Alexandria Ocasio-Cortez sarebbe la più giovane donna ad essere eletta al Congresso. E potrebbe dare un nuovo volto alla sinistra americana.

“Voi sapete”: il j’accuse di Emma Bonino

Il duro intervento di Emma Bonino lo scorso 25 luglio in Senato costringe i parlamentari italiani a giocare a carte scoperte la questione della gestione dei flussi migratori: ora non si può più far finta di non sapere.